Campionatori d’aria sviluppati per il campionamento di biocontaminanti aerodispersi (spore fungine, cellule batteriche, ecc). Lo scopo del campionamento è quello di verificare e quantificare la presenza di microrganismi nocivi per effettuare una valutazione dell’esposizione o una identificazione della loro sorgente.
L’aria da campionare viene aspirata a velocità costante per un tempo variabile, che dipenderà dalla natura dell’ambiente da controllare, attraverso una testata dotata di fori. Il flusso d’aria viene convogliato sulla superficie di una piastra contenente il terreno colturale scelto in base alla ricerca microbiologica che si desidera effettuare. Finito il tempo di campionamento, la piastra viene rimossa e posta ad incubare. Al termine del periodo di incubazione sarà possibile contare il numero delle colonie sviluppatosi per cm2 e valutare così il livello di contaminazione dell’aria aspirata.

Visualizzazione di tutti i 3 risultati