TERMOMETRO PORTATILE A MICROPROCESSORE CON SONDA
25 Febbraio 2014
MULTIMETRO INDUSTRIALE VERO RMS
3 Marzo 2014
Mostra tutto

CYTOCABINET 900 ATLANTIC CLASSE II TIPO A2

7.290,00 IVA esclusa 8.893,80 IVA inclusa


COD: CYTOCAB900 Categoria:
La cappa ASALAIR BIOHAZARD ATLANTIC CYTOCABINET 900 è una cabina di sicurezza microbiologica adatta alla preparazione di farmaci citotossici e chemioterapici, e alla manipolazione di agenti biologici, presso farmacie ospedaliere, reparti di oncologia, day hospital e industrie farmaceutiche.

E’ una cabina a flusso laminare verticale di classe II tipo H, con apertura frontale attraverso la quale l’operatore può lavorare all’interno della camera di lavoro e che è progettata e costruita per proteggere l’operatore, aumentare la protezione del prodotto da contaminazioni esterne, e per diminuire al massimo i rischi biologici per l’ambiente. Tutto ciò è reso possibile dalla tripla filtrazione assoluta (filtri hepa).
L’aria aspirata frontalmente passa sotto il piano di lavoro, non entrando all’interno della zona di lavoro, e viene immediatamente filtrata da un primo stadio filtrante assoluto hepa.

L’aria viene aspirata dal motoventilatore principale e viene convogliata in un plenum dove in parte (circa il 70%) viene inviata nella zona di lavoro tramite filtrazione assoluta (zona di lavoro protetta da flusso laminare verticale sterile in classe 100) e in parte (circa il 30%) viene espulsa all’esterno con l’ausilio di un secondo motoventilatore centrifugo, previa una terza filtrazione assoluta (sistema di ricircolo dell’aria).

In questa tipologia di cabine (classe II tipo H) e per la preparazione di farmaci chemioterapici antiblastici, è OBBLIGATORIO convogliare ed espellere all’esterno la quantità di aria espulsa, che viene poi reintegrata con una uguale quantità di aria ambiente aspirata attraverso l’apertura frontale di lavoro, generando una barriera frontale di isolamento a protezione dell’operatore.

Ciò impedisce la fuoriuscita di aerosol dalla cabina verso lo stesso ed anche la penetrazione di particelle dall’ambiente esterno circostante. Il flusso d’aria entrante, quello laminare verticale e quello di espulsione vengono filtrati da filtri Hepa (high efficency particolar air) composti da microfibre di fibra di vetro saldate con resina epossidica in una cornice rigida, testati M.P.P.S secondo normative C.E.N. 1822 con efficienza globale 99.995% classe H14-H13, in classe 100 a 0.3 micron, secondo Fed Std 209E (Laser Test Royco 256) o classe ISO 5 secondo ISO 14644.1.

 

La velocità di flusso laminare verticale e di aspirazione frontale dell’aria sono costanti, in quanto tutte le funzioni sono autocontrollate dal microprocessore e visualizzate sul pannello di comando e programmazione LCD, touch screen da 7”

CONFORMITA’
La CAPPA ASALAIR BIOHAZARD ATLANTIC CYTOCABINET è stata progettata, costruita e testata secondo le direttive europee:
 2014-35-UE (bassa tensione)
 2014-30-UE (compatibilità elettromagnetica)
 2006/42/CE (direttiva macchine)
Norme tecniche:
 DIN 12980 Cabine di sicurezza per la manipolazione di sostanze citotossiche.
 UNI EN 12469 Criteri di prestazione per le postazioni di sicurezza microbiologica
 CEI EN 61010-1:2010
E’ inoltre conforme alle direttive/norme:
 BRITISH STANDARD BSI 5726
 RAEE 2012/19/UE
 CEI 66.5 E CEI 62.25
 U.S. FEDERAL STANDARD 209/E
 ISO 14644.1
 NSF 49:2002

E’ conforme alle raccomandazioni per la sicurezza degli operatori sanitari espresse dalla OMS

CARATTERISTICHE TECNICHE:
Struttura portante in acciaio con verniciatura antiacida a polvere.
 Camera di aspirazione aria in pressione negativa per evitare il passaggio di aria inquinata nella zona di lavoro.
 Camera di lavoro in acciaio inox Aisi 304 2B satinato con spigoli arrotondati per evitare contaminazioni crociate e facilitarne la pulizia.
 Piano di lavoro intero a bacinella, in acciaio inox AISI 304 2B satinato
 Vasca di raccolta liquidi in acciaio inox Aisi 304 2B satinato sottostante al piano di lavoro.
 Parete frontale della cabina inclinata per un maggior comfort dell’operatore.
 Schermo frontale in vetro temperato spessore 5 mm con movimento motorizzato, apertura dilavoro ottimale a 200 mm dal piano di lavoro; con l’accensione dei ventilatori il vetro si posiziona in automatico grazie ad un sistema di sensori di posizione. Apertura frontale con vetrototalmente aperto 460 mm.
 Interruttore generale con cavo di rete, fusibili di protezione e presa 10 A.
 N.2 prese di servizio ausiliarie interne alla cabina. Protezione IP 55.
 Rubinetto grigio per aria/vuoto.
 Rubinetto giallo per gas (press. max 2 bar) completo di elettrovalvola di sicurezza.
 Allacciamenti aria – gas posti nella parte superiore della cabina per limitare gli ingombri.
 Lampada di illuminazione fluorescente da 30 W per 900, 36 Watt per 1200, posizionata all’esterno della zona di lavoro, nel quadro comandi, di facile accesso per la sostituzione.
 Lampada UV germicida posta all’interno della cabina: 15 Watt per 900 Atlantic, 30 Watt per 1200 Atlantic.
 Presa per lampada UV temporizzata. Con vetro aperto la lampada non si accende.
 Vano per alloggiamento lampada UV quando non in uso.
 Presa per lampada UV temporizzata. In caso di vetro aperto la lampada non si accende.
 N° 3 filtri assoluti Hepa, per il flusso d’aria laminare verticale e quello di espulsione, composti da microfibre di fibra di vetro saldate con resina epossidica in una cornice rigida, testati M.P.P.S secondo normative C.E.N. 1822 con efficienza globale 99.995% (N°2 in classe H14 e n°1 in classe H13), che producono un flusso d’aria sterile in classe 100 a 0.3 micron, secondo Fed Std 209E (Laser Test Royco 256) o classe ISO 5 secondo ISO 14644.1. A richiesta fornita con filtri ULPA.
 Filtri assoluti HEPA di facile rimozione: dalla parte frontale con sistema meccanico di sollevamento per i due filtri posti sopra la camera di lavoro, e dalla zona sottostante il piano di lavoro in acciaio inox, per i filtri dell’aria aspirata dall’apertura frontale.
 Attacco con portagomma da innestare per esecuzione del DOP test sull’efficienza del filtro Hepa
 Facile metodo per la rimozione, dalla parte frontale, dei filtri assoluti Hepa, mediante sistema meccanico di sollevamento del plenum o per manutenzione componenti.
 Plenum in pressione negativa.
 N°2 Elettroventilatori a basso rumore di fondo, possibilità di regolare la velocità del flusso di aria, conforme a EN 60335-1, EN 50178 e EN 60950, approvazioni VDE, CE, UL.
 Funzionamento silenzioso – Rumorosità < 60 db (A).
 Possibilità di connessione a PC con presa USB (su scheda elettronica interna).
 Comodo poggia-braccia per migliorare il comfort dell’operatore.
 Raccordo convogliatore aria diametro 150 mm, con griglia antivento, per la canalizzazione dell’espulsione all’esterno.
 Pressostato buona tenuta plenum.

ASALAIR BIOHAZARD ATLANTIC CYTOCABINET 900-1200 di classe II tipo H:
 Velocità media flusso laminare m/s 0.40.
 Velocità media flusso “barriera frontale m/s 0.45
 Portata d’aria in espulsione:
300 m³/h per il modello ATLANTIC CYTOCABINET 900
400 m³/h per il modello ATLANTIC CYTOCABINET 1200
 70% aria ricircolata
 30% aria espulsa all’esterno

Pannello di comando e programmazione LCD, touch screen da 7”

ACCESSORI A RICHIESTA:
 Cella di carboni attivi da inserire a cascata dopo il filtro Hepa per l’aria in espulsione per lavorazioni con vapori tossici.
 N.1 lampada UV da posizionare all’interno della camera di lavoro: 15 Watt per ATLANTIC CYTOCABINET 900, 30 Watt per ATLANTIC CYTOCABINET 1200
 Cassettiera a 3 cassetti con ruote e chiave (LxPxA: 420x550x560 mm.)
 Modulo EXACARB – Sistema di filtrazione a carboni attivi. Il modulo filtrante, a carbone attivo, completo di motoventilatore, e convogliatore scarico esterno Ø200 mm, consente la filtrazione di sostanze tossiche (quali vapori e gas chimici) presenti all’interno della cabina prima della loro espulsione nell’ambiente. Il carbone attivo in granuli trattiene nelle sue molecole i vapori tossici permettendo così il controllo della contaminazione chimica dell’aria. Si ottiene pertanto una totale sicurezza ambientale. Il filtro a carboni va posizionato, al di sopra del filtro hepa in espulsione, prima dell’apertura ricavata sul tetto della cappa. Il ventilatore supplementare, collegato tramite un tubo flessibile al convogliatore scarico esterno, va fissato alla parete
perimetrale della stanza con l’apertura per la fuoriuscita aria. Se l’espulsione non è all’esterno della stanza, collegare il ventilatore supplementare direttamente alla bocca del convogliatore di scarico esterno.

SKU: CYTOCAB900

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CYTOCABINET 900 ATLANTIC CLASSE II TIPO A2”