Terreni di coltura

Terreni di coltura pronti all’uso

Terreni di coltura pronti all’uso per la ricerca od identificazione di numerosi batteri come:Lactobacilli, pediodocchi, Zymomonas, coliformi fecali, lieviti Brettanomyces, stafilococchi, germi acidofoli, enterococchi, spore termofile, muffe, Pseudomonas aeruginosa, salmonelle, escherichia coli e molti altri.

Campi di applicazione: Vini, birra, bibite, farmaceutica, acque, latte, cosmetica, zucchero ed alimentari.

Clicca qui per scaricare il catalogo dei terreni di coltura

I terreni di coltura sono delle soluzioni solide o liquide che contengono sostanze nutritive su cui è possibile far crescere le cellule.
Nei terreni di coltura batterici è possibile crescere colonie batteriche e altri procarioti.
La componente principale di un terreno di coltura è la CO2. Un terreno può essere reso solido aggiungendo agar agar all’1,5%.
L’agar è un polisaccaride strutturale, estratto da un’alga rossa, che funge da agente solidificante trasformando il terreno in gelatina, e che non viene digerito dai batteri.
E’ necessario conoscere l’organismo che dobbiamo isolare e, conoscendo il suo metabolismo, possiamo preparare il terreno di coltura con tutti i nutrienti di cui il microrganismo ha bisogno. Gli elementi chimici necessari per la crescita dei microrganismi sono: C, H, O, N, S, P; ci sono ppi altri elementi che non sono facilmente solubili e devono essere aggiunti come sale : N, P, S, Mg; altri elementi ancora sono aggiunti solo in tracce: Fe, Ca, Co, Mn.

 

Top